Strategia social per eCommerce nel 2021

Strategia social per e-commerce nel 2021
Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tempo di lettura: 4 minuti

Hai appena aperto un negozio online o stai pensando di aprirlo? Sei già inserito nel mercato ma vorresti trovare più clienti? In questo articolo avevamo anticipato i trend del settore per il 2021. Se anche tu stai studiando il modo migliore per lanciare una strategia social vincente per il tuo eCommerce, allora questo articolo fa al caso tuo.

Come pianificare una strategia social di successo per il nostro e-shop

Siamo entrati nel 2021 pieni di speranze e di aspettative, dopo l’anno turbolento che ci siamo lasciati alle spalle. Abbiamo cambiato le nostre abitudini, le nostre giornate e i nostri bisogni. Non ci siamo arresi. Siamo tutti diventati un po’ più amici del mondo online e dei social media, e lo sanno bene le aziende e i venditori, che si sono trovati a rivedere le loro strategie e forse anche a sconvolgere i loro piani di marketing. Se ti ritrovi tra queste categorie, allora quello che segue potrebbe interessarti.

Per il quinto anno, la famosa piattaforma di gestione social Hootsuite ha pubblicato i risultati delle ricerche sulle tendenze mondiali dei social media, il “Social Trends 2021”. Lo studio è molto rilevante per il settore eCommerce perché tiene conto dell’andamento dei social visti i forti cambiamenti dei consumatori durante la pandemia.

Quali saranno allora i futuri trend? Come sfruttare i social per aumentare le vendite online? Andiamo ad analizzare i risultati e riflettiamo insieme su come creare una strategia social vincente per il nostro eCommerce.

Le tendenze social per il 2021 

Tutti matti per il ROI!

Una delle prime è la corsa al ROI (ritorno sugli investimenti). L’obiettivo principale è l’acquisizione di nuovi clienti attraverso la comunicazione social, ma l’importanza dell’esperienza del consumatore non va tralasciata. Bisogna quindi pensare a una strategia che migliori l’esperienza d’acquisto di chi compra online.
Come? Attraverso i social. Le parole chiave saranno intrattenimento, divertimento e innovazione.

I canali social possono quindi diventare uno strumento d’oro per la fidelizzazione dei clienti ma anche essere nuove vetrine virtuali in cui esporre i propri prodotti e servizi. Un suggerimento? Bisogna puntare sulle campagne multicanale.

L’unione fa la forza, soprattutto sui social media.

Un altro risultato evidenziato dallo studio di Hootsuite riguarda il bisogno di collettività dimostrato dai consumatori, i quali vogliono comunicare tra loro ancor prima che con il brand. Il bisogno d’interazione tra gli utenti è aumentato vertiginosamente a causa dell’isolamento forzato. Sarà quindi nostro compito trovare il momento e il luogo per inserirsi nelle discussioni sui social e mostrare un contenuto al pubblico che non lasci passivi e indifferenti. In una strategia social vincente devono sicuramente rientrare gli UGC (User Generated Content). Affidiamoci ai nostri consumatori per far girare più contenuti legati al nostro prodotto. Le persone, infatti, si fidano maggiormente quando le esperienze sono condivise direttamente da altri consumatori.

Un’altra possibilità in crescita da prendere in considerazione è quella di sviluppare delle solide relazioni con i cosiddetti micro-influencer, cioè quegli influencer che non sono delle celebrità ma che si distinguono nella loro comunicazione e sono seguiti da un ampio numero di persone reali. È il caso di blogger o youtuber, che sono riusciti a differenziarsi prediligendo la qualità alla quantità dei loro contenuti.

Nuove generazioni a confronto.

Ulteriore punto saliente riguarda il pubblico sui social. Dal rapporto risulta che la pandemia ha avvicinato al digitale anche una parte di popolazione più anziana, quella tra i 55 e i 64 anni, che è stata a lungo restia nel fare acquisti online. Il 70% di questi ha fatto almeno un acquisto in internet negli ultimi mesi.

Facebook è il social network favorito per questa fetta di pubblico. Nel nostro piano strategico per l’anno in corso rivediamo quindi il nostro target e teniamo in considerazione anche la generazione dei baby boomers, studiando i loro hobby e gusti e trovando il giusto approccio attraverso il canale social più appropriato. Dobbiamo farli sentire rappresentati. Ultima tip? Sfruttiamo lo strumento delle recensioni online.

We love data. Come integrarli in un piano social di valore per il nostro eCommerce.

Dati, dati e dati. Non ne avremo mai abbastanza. Sempre dal “Social Trends 2021” risulta che l’85% delle aziende che andranno ad integrare i dati, organici e non, dei social nei loro sistemi, avranno maggiori possibilità di quantificare il ROI di questi ultimi in maniera precisa. Una buona analisi ci permette infatti di raggiungere il pubblico più interessato al nostro prodotto o servizio e ci aiuta nella creazione del contenuto più adatto da pubblicare.

Nel pianificare la nostra strategia social per il nostro negozio online non dimentichiamoci di inserire campagne organiche e a pagamento, tenendo sempre traccia delle loro performance. Imparare a misurare i dati dei nostri risultati può aiutarci a migliorare nelle scelte future.

Sensibilità e sostenibilità per una strategia social vincente.

Infine, ultimo ma non di importanza, è l’impatto sociale che il brand lascia nell’immaginario delle persone. Il 2020 è stato un anno complicato e stravolgente in tutti gli aspetti della nostra vita, a partire da quello emotivo, fino a quello climatico e ambientale, a quello sociale e lavorativo.
Le generazioni dei più giovani sono le più sensibili e le più attente a queste tematiche e le aziende e i venditori non possono più permettersi di non ascoltare le loro richieste. Adattarsi alle aspettative sociali e ambientali post-covid sarà una strategia vincente per i brand, i quali dovranno utilizzare i social per parlare con i propri clienti e condividere con loro messaggi di responsabilità verso i temi che stanno loro più a cuore. Cosa fare? Predisporre una policy per l’utilizzo sicuro dei social da condividere con tutta l’organizzazione e fare tanto Social Listening!

Siamo arrivati alla fine. Ricapitoliamo.

Se vogliamo entrare nel mercato online e farci conoscere da più persone, dobbiamo essere attivi, prima di tutto, sui nostri canali social. Al giorno d’oggi essi sono diventati una parte integrante delle nostre giornate e non possiamo non tenerne conto. Quali sono allora li linee da seguire per sfruttarne al meglio il potenziale e per creare una strategia social di successo per il nostro eCommerce? Ecco i punti principali da tenere in considerazione:

  1. Creare esperienze d’acquisto virtuali divertenti, innovative e accattivanti;
  2. Sfruttare i contenuti generati dagli stessi utenti per fidelizzare una fetta più ampia di consumatori e affidarsi ai micro-influencer quando possibile;
  3. Adeguare la nostra comunicazione al nuovo pubblico degli over 50, focalizzandoci sui loro gusti e non sull’età, sfruttando gli strumenti delle recensioni;
  4. Studiare i dati delle campagne organiche e a pagamento sui social, integrandoli nel resto delle nostre attività;
  5. Impegnarsi nel Social Listening, ossia impegnarsi nell’ascolto dei feedback e delle richieste dei nostri clienti in più discussioni presenti in rete.

Se inseriamo queste basi nella strategia social per il nostro eCommerce, il resto verrà probabilmente da sé e i risultati non tarderanno a manifestarsi!

Condividi questo articolo
Share on Facebook