Come promuovere una StartUp : 6 consigli fondamentali

La mamma delle StartUp è sempre incita.

Purtroppo per questa mamma tecnologica, la possibilità di fallimento e di morte pre-avvio è sempre altissima.

Quindi, se anche tu hai una StartUp e vuoi evitare che muoia, è necessario che tu segua delle regole per capire se, e come, può funzionare.

Ma non parleremo di questo al momento, bensì di come far sì che, un’idea che abbia superato gli stress test d’avvio StartUp e stia per diventare grande, possa farlo davvero, contando sulla comunicazione e la strategia digitale.

Innanzitutto è essenziale comunicarsi.

Un prodotto o servizio innovativo, in quanto tale, non è conosciuto dalla maggior parte delle persone e per sopravvivere ha bisogno di raccontarsi, di presentarsi.

Racconta cosa fai/il tuo prodotto/il tuo servizio 

Lo storytelling è l’arma vincente delle novità. E’ una grande opportunità per i prodotti innovativi, aiuta a spiegare la loro storia, come nascono, quale è stata l’ispirazione per l’ideatore e, non da meno, come funzionano.

Lo storytelling crea empatia con il tuo pubblico/cliente potenziale, fa branding e delinea le caratteristiche di utilizzo e servizio.

Fare storytelling significa saper curare, nell’ottica di descrivere se stessi e la propria StartUp, i social media prescelti*.

E’ utile anche nella gestione del proprio sito web, strumento essenziale per raccontare al meglio la propria idea innovativa.

*(Attenzione al termine prescelti, non tutti i social sono adatti e non sempre per una startup è necessario utilizzarli tutti, potrebbe essere enormemente dispendioso in termini di tempo e denaro)

Progetta un sito web degno della tua StartUp

Sono banditi i progetti fai da te fatti male (improvvisati), i siti winx, one, e chi più ne ha più ne metta.

Attenzione al template che selezioni, che sia responsive, perché oggi vige una regola fondamentale per progetti nuovi e vecchi: MOBILE FIRST.

Fai in modo che il tuo eCommerce,  sia facile da gestire ed intuitivo per il cliente, abbi cura della UI  della UX, che in termini semplici significa fai in modo che sia carino ma soprattutto chiaro e intuitivo e non ci siamo troppi meccanismi stravaganti per ottenere il tuo obiettivo di base.(le vendite)

Studia la concorrenza

Il benchmarking con prodotti/aziende o servizi simile al tuo ti permette di capire molte cose:

  1. Quali errori evitare
  2. Quali aspetti migliorare
  3. Quali sono le nicchie dove puntare maggiormente (quindi qual è il tuo target potenziale)

Queste 3 piccole e semplici regole valgono non solo per la fase di comunicazione ma anche nella fase di progettazione del business model.

Investi sulla Seo

Per una corretta srategia Seo ci vuole moltissima cura, se non hai conoscenze in materia consulta dei professionisti o fai dei corsi. Oltre all’aspetto tecnico legato alla Seo, assicurati sempre che i contenuti del tuo sito eCommerce o del tuo blog siano sempre pertinenti e aggiornati. Studia google trends per essere aggiornato su argomenti di attualità e parole chiave più ricercate collegate al tuo business. Tieni sotto controllo il posizionamento organico dei tuoi competitors e delle tue  keyword con Semrush.

Prova le strategie classiche ma…

La ricetta di digital marketing prevede spesso: una buona dose di campagne sem, una spolverata di display/affiliation, un pizzico qb di dem, 100g circa di social ads.

Niente di più sbagliato!

Ogni settore, prodotto, idea e iniziativa avrà la sua strategia e il suo media mix ideale. Non scoraggiarti tanto (ma scoraggiati comunque) se il tuo budget non è soddisfacente e sufficiente. In tal caso fai dei test sulle attività che costano meno e che contemplino il raggiungimento di almeno 2 obiettivi di base: la conoscenza del brand e la lead generation.

Molti di voi mi chiedono spesso, ma con un budget di 500€ mese cosa posso fare?

Se hai poca disponibilità di budget, concentrati su nicchie geografiche o di buyer pesonas.

Per la conoscenza del brand le campagne di social ads (Facebook ed Instagram) sono abbastanza sufficienti.

Crea delle landing page accattivanti, dove spingere il tuo traffico mirato, trova il messaggio e la strategia di marketing giusta e incrocia le dita!

Perché incrociare le dita?

Semplice: se il prodotto o servizio che presenti ha un costo davvero fuori mercato, non è molto d’appeal, non crea fiducia ed è poco intuitivo, allora difficilmente strategie di marketing e media mix così elementari e a basso costo potranno aiutarti!

Analizza i primi risultati

Dopo aver sperimentato i primi media, la prima comunicazione e il marketing mix, concentrati sulla misurazione dei risultati e stai attento alla valutazione dei KPI.

Facebook non vende  immediatamente (ciò non vale per i prodotti adatti e una corretta strategia ads), ma rassicura, comunica, facilità la conoscenza del tuo brand.

La Seo è lunga e faticosa, i risultati non sono quasi mai immediati.. E così via con tutti gli altri strumenti che deciderai di utilizzare.

Anche per l’analisi dei risultati è necessario affidarsi ad esperti o studiare, nulla deve essere lasciato al caso e all’arrangiarsi, se pretendi da te stesso e dalla tua StartUp il successo.

Good Luck!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.