Come aprire il tuo primo e-commerce

Aprire il tuo primo e-commerce
Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Tempo di lettura: 2 minuti

Apri il tuo negozio online: guida step by step

Apri il tuo primo e-commerce

Sei alle prime armi e vuoi aprire il tuo negozio online? Oppure vuoi scoprire quali sono i migliori programmi per gestire la tua attività online? In ogni caso, per aprire il tuo primo e-commerce, avrai bisogno di compiere alcuni step e sapere quali strumenti hai a disposizione. Ecco tutto quello che ti serve per iniziare a vendere i tuoi prodotti sul web.

Primo step: quale piattaforma utilizzare?

Per aprire il tuo e-commerce, avrai bisogno di compiere alcuni passi e di alcune conoscenze per poter compiere le scelte giuste e più adeguate alle tue esigenze. Prima di tutto, sarà necessario capire quale piattaforma utilizzare, e questo dipende dalla tipologia della tua attività e dal budget a disposizione.

E’ possibile scegliere tra diverse modalità:

  1. Piattaforma in affitto. Pagando una quota mensile si ottiene il proprio spazio sul web, inclusi alcuni servizi per la sua gestione.
  2. Sito web personalizzato. Aprire il proprio e-commerce rivolgendosi ad esperti che creano il tuo sito da zero, realizzandolo secondo le tue richieste ed esigenze.

Questa è una delle fasi più delicate, perché da qui dipende il buon funzionamento del tuo negozio online!

Secondo step: scelta dei prodotti e organizzazione del catalogo 

Dopo aver trovato la piattaforma che fa per te, sarà necessario inserire i prodotti in vendita. Questo passo è fondamentale per organizzare il catalogo dei prodotti o servizi che offri. L’utente dovrà essere in grado di trovare ciò che sta cercando con facilità, perciò sarà necessario individuare delle categorie molto precise in cui suddividere il tutto.

Dopodiché, bisogna procurarsi delle immagini di buona qualità, ben rappresentative dei prodotti, per permettere agli utenti di avere un’immagine ben chiara di ciò che stanno acquistando. Il mio consiglio è quello di affidarsi a un fotografo professionista oppure, se il budget non ve lo permette, potete dare un’occhiata alle linee guida di Shopify su come scattare in autonomia le foto dei propri prodotti.

Fatto ciò, dovrai caricare tutto online e creare le schede prodotto, più dettagliate e chiare possibile.

Terzo step: configurare i metodi di pagamento

Prima di aprire il tuo e-commerce definitivamente, avrai anche bisogno di stabilire quali metodi di pagamento adottare. Più saranno vari, più possibilità avrai di soddisfare i tuoi utenti. Solitamente si implementano i pagamenti tramite bonifico bancario, carte prepagate, contrassegno alla consegna, oppure PayPal. L’attivazione di quest’ultimo è un po’ macchinosa, ma senz’altro ne vale la pena perché è uno dei metodi più sicuri e quindi più apprezzato tra gli utenti.

Quarto step:  la consegna dell’ordine 

E’ fondamentale scegliere un buon corriere a cui affidare la consegna dei tuoi prodotti e tenere conto che il cliente è sempre scoraggiato di fronte a un acquisto che richiede delle spese di spedizione. Scegli un corriere che sia puntuale, rispettando tempi ma che faccia anche arrivare il pacco in ottime condizioni e che, possibilmente, includa il tracciamento dell’ordine.

Il lavoro non finisce qui. Aprire un e-commerce significa lavorare con costanza anche alla SEO e a campagne pubblicitarie ad hoc, per raggiungere più utenti possibile e per continuare a vendere!

 

 

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email