5 tendenze dell’email marketing da tenere d’occhio nel 2022

e-mail marketing
Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Anche in questi ultimi anni di cambiamento, l’email marketing ha continuato a guidare i risultati, come ha fatto costantemente negli ultimi 40 anni.

Infatti, il 2021 è stato un anno impegnativo e di successo per l’industria del marketing digitale e del content marketing.
Impegnativo, a causa delle acque inesplorate causate dalla pandemia e dall’evoluzione delle normative sulla privacy dei dati. Di successo, perché mentre il marketing tradizionale è stato influenzato dal fatto che le persone dovevano restare a casa, il marketing digitale è stata all’altezza dell’occasione.

Ecco 5 tendenze chiave che possiamo aspettarci di vedere nel settore dell’email marketing nel 2022.

 

1. La privacy dei dati

Nuove sfide arriveranno in materia di privacy dei dati. Ad esempio, nuove leggi e regolamenti che stanno cambiando i modi in cui le aziende possono raccogliere e sfruttare i dati, specifici sviluppi tecnologici che si rivolgono specificamente all’email marketing (come le funzioni di Mail Privacy Protection di Apple). Tuttavia, l’email marketing è abituata a trattare con le normative e sarà capace di adattarsi con successo ai requisiti che cambiano, fornendo campagne efficaci e d’impatto nel 2022.

 

2. Personalizzazione

Anche con regole più severe riguardo la raccolta e l’uso dei dati dei consumatori, ci si può aspettare che gli esperti di email marketing diventino ancora più concentrati sulla segmentazione, la targettizzazione e la personalizzazione nelle loro campagne. Si concentreranno ancor più nell’utilizzare i dati che hanno a disposizione per delineare con precisione i contenuti email, che saranno più coinvolgenti e personalizzati.

 

3. Performance marketing

L’indicatore di open rate sarà sempre più accantonato, un dato che è sempre risultato sospetto per una serie di motivi tecnici. Altri elementi, più accurati e facilmente rintracciabili, saranno considerati parametri più affidabili, ad esempio i tassi di tassi di click-through e altri parametri che sono più strettamente legate alle azioni di valore intraprese dai destinatari delle email.

 

4. Intelligenza artificiale

Gli esperti di email marketing inizieranno a testare gli strumenti di AI per scrivere i contenuti delle email, le righe dell’oggetto e le call-to-action più frequentemente, e scopriranno che questi strumenti sono ora in grado di migliorare le prestazioni. L’AI potrebbe non essere ancora pronta a creare tutto da zero, ma è pronta per aiutare a ottimizzare e comporre i contenuti in modo altrettanto efficace (e probabilmente più efficace) di quanto i gli esperti del settore possano fare manualmente.

 

5. Interattività

Aspettatevi di vedere campagne email che sfruttano una grande varietà di interattività all’interno del contenuto: sondaggi, test, giochi, moduli, e altri tipi di contenuti con cui i destinatari possono interagire all’interno dell’email stessa, piuttosto che cliccare fuori per visitare un sito web. L’aggiunta di questo tipo di elemento interattivo è estremamente user-friendly e riduce anche il numero di passaggi necessari per guidare qualsiasi numero di azioni da parte dei destinatari. L’interattività fornirà strumenti per ottimizzare le campagne, per massimizzare il coinvolgimento dei destinatari e le conversioni.

 

 

Liberamente tradotto da “Wozniak Tom, 5 Email Marketing Trends to Watch for in 2022”

Condividi questo articolo
Share on Facebook