Vendere libri tramite la comunicazione online

Vendere libri online
Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tempo di lettura: 2 minuti

Che si tratti di una casa editrice grande, piccola, o che tu sia un autore in self-publishing, per vendere libri online è necessaria una buona comunicazione e una strategia alla base.

In questo articolo ti mostro i passi fondamentali per ottenere un buon risultato.

A chi vuoi vendere i tuoi libri?

Il tuo prodotto, libro singolo o collana editoriale, deve rivolgersi a una specifica fetta di pubblico, e ruotare la tua comunicazione intorno a loro, ascoltando i suoi bisogni e seguendo i suoi gusti.

Quale genere pubblichi? Quali sono i temi che tratti?

Vediamo insieme come potresti muoverti se ti rivolgi a un lettore di fantasy che va dai 16 ai 25 anni.

Vendere libri online - lettore tipo

Quali social utilizza il tuo lettore tipo?

Dopo aver definito il tuo target, puoi iniziare la tua strategia di comunicazione sui social in base a quelli che utilizza.

Se il tuo pubblico sono Millennials e generazione Z, nella maggioranza dei casi questi utilizzeranno Instagram, Tik Tok e Twitter.

Una volta che hai creato le tue pagine, studia il metodo di comunicazione più adatto secondo i tuoi prodotti. Le idee sono tante e non è necessario utilizzarle tutte, ma dando un’occhiata in giro puoi notare quali sono i trend: video divertenti, estratti dei romanzi, cover reveal, presentazione dei personaggi.

In questa fase bisogna avere tanta creatività e allo stesso tempo guardarsi attorno per capire cosa piace e cosa no alla tua fetta di pubblico, per poter raggiungere più utenti e convincerli a comprare i tuoi libri.

Quali sono i tuoi punti di forza?

Dovresti analizzare i tuoi prodotti per capire come promuoverli al meglio. Nel tuo romanzo tocchi temi profondi, poco trattati e che necessitano rilevanza? Il tuo punto forte sta nelle illustrazioni, nelle mappe o nella copertina del tuo libro? Per vendere un libro bisogna, prima di tutto, conoscerlo, per farlo amare così anche ai lettori.

 

Bookstagrammer e Bookblogger

Vendere libri online - bookstagram

Gli influencer sono presenti anche nell’ambito editoriale e sono la tua arma più grande. Conosci i profili che parlano di libri sui social e blog e definisci quelli che fanno al caso tuo in base, ovviamente, al tuo target. Anche loro si rivolgono ai giovani lettori di fantasy? Allora scegline alcuni e presentati, fatti conoscere – ma senza messaggi fastidiosi di spam – e invitali a leggere e recensire i tuoi libri dopo avergli inviato una copia ARC digitale o omaggiandoli di una copia fisica. Avere l’attenzione di un influencer e, magari, una sua recensione positiva, potrebbe farti guadagnare un buon pubblico.

Case history: Mondadori Oscar Vault

Su Instagram una casa editrice che ha un alto riscontro da parte del pubblico e riesce a vendere online i suoi libri è la Oscar Vault.

Qual è il suo segreto?

I libri della collana editoriale sono dedicati a un pubblico young adult e, in particolare, ai lettori forti (lettori che leggono almeno 12 libri all’anno).

Nella loro strategia fanno un grande uso di bookstagrammer e del “reclutamento recensori”, inviando una copia ARC di un libro e invitando a recensirlo.

Inoltre, i loro post non sono mai una mera descrizione del libro, ma parlano al lettore utilizzando il suo “linguaggio tipico da social”, puntando sul “perché dovresti leggerlo” e sul’estetica del libro.

Si dice che non bisogna “giudicare un libro dalla copertina”, però Oscar Vault ne ha fatto il suo punto di forza… e funziona!

 

Condividi questo articolo
Share on Facebook