Pasqua 2021 online: tre consigli per una strategia marketing last minute

pasqua 2021 online
Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Tempo di lettura: 4 minuti

Se  hai un’attività  o  un e-commerce non puoi perdere l’occasione per programmare al meglio la strategia di marketing e comunicazione di Pasqua 2021.

Pasqua 2021: cosa e quando comunicare

Oggi, in data dello scrivente 23/03/2021, avresti già dovuto avere un piano di azione di marketing per le principali occasioni e festività 2021. Questo piano di azioni permette di comunicare in maniera strategica  prodotti/servizi attraverso tutti i canali di comunicazione attivati. Nel caso in cui non ti sia ancora preparato per l’occasione, non temere, sei ancora in tempo e questo articolo vuole essere un vademecum e un punto di riferimento per la tua strategia.

Vediamo quali sono i miei tre consigli da mettere subito in pratica per la tua Pasqua online:

1- Crea l’offerta commerciale

Prima di partire con il piano di comunicazione analizziamo l’offerta commerciale. Cosa puoi comunicare di nuovo e pertinente ai tuoi potenziali clienti? Che tipo di offerta potresti permetterti in base all’occasione che sta per arrivare? Purtroppo non esiste una risposta unica, se non una serie di suggerimenti che potresti mettere in atto per capire come promuovere al meglio i tuoi prodotti o servizi in occasione di Pasqua 2021:

  1. Analizza il Customer Journey del tuo utente, a cosa si è interessato in questo periodo e cosa gli ha destato maggior interesse negli anni precedenti
  2. Trova così il tuo prodotto/servizio civetta: prova ad offrire uno sconto in relazione al prodotto che in questo periodo ha maggior attinenza con gli interessi del tuo prospect.
  3. Considera la marginalità: offri uno sconto che ti permetta di avere un minimo di margine oppure offri un servizio/prodotto sul quale puoi fare cross-selling e rivendere altri prodotti a prezzo pieno.
  4. Se puoi offri il free shipping proprio nella settimana di Pasqua: potrebbe essere la tua chiave di comunicazione in generale, nel caso in cui tu voglia acquisire nuovi contatti collega il free shipping all’iscrizione alla newsletter, invece, se vuoi solo aumentare le vendite, gestiscilo lasciandolo libero ma applicato ad una soglia carrello. ATTENZIONE ALLA SOGLIA CARRELLO, troppo bassa rischia di portare ad uno scontrino medio e perfomance in termini di marginalità scarse. Invece se trovi il punto di equilibrio potresti riuscire a rientrare nei costi e anche in margini di guadagno. (prima o poi scriverò un articolo sull’argomento)

Sull’offerta commerciale potrei scrivere almeno altri 10 articoli, per il momento mi limito a darti questi input e magari approfndiremo l’argomento successivamente.

2- Comunica l’offerta commerciale ai tuoi contatti

I modi per comunicare offerte commerciali che ha a disposizione un e-commerce sono vari e dipendono tutti da tre fattori fondamentali:

  • budget
  • strategia e posizionamento
  • tempistiche di comunicazione

Presupponendo che tu stia leggendo questo articolo nella settimana che precede Pasqua, diciamo che le tempistiche sono serrate allora posso darti due/tre dritte:

Utilizza i tuoi contatti, se hai un CRM e un software per l’ invio Newsletter comunica la tua offerta commerciale ai tuoi contatti iscritti alla newsletter. Non sei in grado di realizzare il template grafico?

Oggi la maggior parte dei software per l’email marketing  gestiscono template drang& drop altamente configurabili senza avere grosse competenze di web design . Parti da un template di Base utilizzando magari strumenti come Canva o Crello che ti aiutino nella creatività, una frase ad effetto e una particolare offerta commerciale.

E NON DIMENTICARE LA CTA, cioè la call to action. Se inviti all’iscrizione alla tua Newsletter per ricevere uno sconto, non scrivere Acquista Ora, ma Iscriviti! per ricevere il tuo sconto Pasquale.

Altro punto da Non Sottovalutare mai per le Newsletter: L’Oggetto.

Cerca di creare un campo oggetto accattivante, divertente, che faccia venire voglia di aprire la tua mail. Infatti il tasso di apertura è il parametro che, dopo almeno 5 giorni dall’invio, dovrai valutare per comprendere come è andata la tua azione di comunicazione.

Più l’oggetto è accattivante, più facilmente riuscirai ad avere un tasso di apertura alto.

3. Comunica ad un pubblico più esteso

Promuovi la tua offerta sui social: puoi provare a promuoverla sulla tua fan base, sui tuoi follower in Instagram oppure tentare di raggiungere un pubblico sulla base di interessi/o similitudini con il tuo pubblico già raggiunto.

Per la strategia social, il discorso si fa ampio e non può essere sintetizzato in un solo articolo, prevedendo altresì azioni a monte che abbiano una efficacia diretta su tutte le tue attività promozionali e di Media Buying nel medio e lungo periodo.

Aggiungi il remarketing sulla rete Facebook e Google, per ricordare a chi è venuto a visitare il tuo sito che l’offerta è ancora valida e che però ha una scadenza, quindi meglio approfittarne subito.

Rivedi i dati e fai i conti

Alla fine del periodo di promozione la cosa più importante è analizzare quanto è avvenuto. In questo articolo la preparazione di una strategia di marketing e di offerta per occasioni di rilievo come la Pasqua è abbastanza ridotto all’osso, anche se in pratica la strategia si basa su tre fondamenti: Top of funnel- Mid of Funnel- Bottom of Funnel

Bisogna comunicare tenendo ben presente che abbiamo tre target a cui riferirci, uno potenzialmente ampio di nuove acquisizioni, uno di contatti già acquisiti e un target a cui fare recall perché magari ha già visitato il sito e si è lasciato convincere/incuriosire dalla nostra proposta commerciale.

Quando lavoriamo in questo modo riusciamo bene a distinguere le operazioni e le strategie necessarie per parlare ad ognuno di questi tre “gruppi” di potenziali clienti.

Inoltre, il nostro lavoro principale è misurare poi i dati, e capire esattamente cosa abbiamo ottenuto dall’azione commerciale+ comunicativa, che risultati abbiamo ottenuto e se coincidono con le previsioni che avremo dovuto fare a monte, prima di iniziare qualsiasi tipo di promozione dei nostri prodotti/servizi online.

Il circuito previsione/monitoraggio/analisi finale è uno dei percorsi con più curve ed emozioni di ogni strategia di vendita online.

Consapevole che da vedere, studiare e analizzare ci siano n e più fattori, spero di averti dato qualche dritta in più su come approcciarti alle occasioni speciali di vendita e a come monitorare i risultati.

A cura di Maria Luisa D’Urso, docente e consulente di e-commerce management e digital marketing

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email